20 IDEE REGALO IN INGLESE PER BAMBINI. (NATALE 2020)

A grande richiesta torna la mia lista di idee regalo che propongono e attivano l’inglese in maniera intelligente, versione Natale 2020.

Anche se le letterine fossero state già’ spedite, sono sicura che riuscirete a mettervi in contatto con Babbo Natale, Santa Lucia e Befana per suggerire un piccolo regalo in più…

Quest’anno non e’ stato un anno normale, soprattutto per i bambini italiani. La scuola e le attività’ in inglese in presenza (scolastiche o extra) hanno occupato 4 mesi anziche’ i soliti 9. Le maestre si sono dovute reinventare, e così pure i genitori, per intrattenere, stimolare e gestire i bambini in maniera a dir poco alternativa.

Per questo ha ancora più senso quest’anno aggiungere qualcosa in inglese nella vita dei nostri bambini, per creare o arricchire quell’importante sinergia di esperienze che va a insegnare veramente la lingua. Per farvi capire cosa intendo, ecco un esempio di sinergia efficace di inglese nella vita di un bambino di 7 anni:

  • Lezioni teoriche di inglese a scuola
  • playgroup pomeridiano con coetanei
  • lettura, ascolto e uso di parole in inglese che fanno parte della vita quotidiana domestica
  • video o cartone animato in inglese
  • ascolto della lettura di libro in inglese
  • ascolto occasionale di canzoni in inglese
  • conversazione regolare/occasionale con un bambino o adulto che parli inglese

Più elementi in inglese fanno parte della vita dei bambini, più la percepiranno come una parte naturale della loro vita.

Mancano ormai poche settimane a Natale 2020: una perfetta occasione per far arrivare un dono speciale e pensato nella vita dei nostri bambini.

Ecco quindi le mie 20 idee suddivise in due categorie: ESPERIENZE e REGALI MATERIALI.

CATEGORIA ESPERIENZE:

Da convinta minimalist e essentialist quale sono, vi invito a dare spazio anche ai regali-esperienza, da presentare con un voucher di carta, oppure con un oggetto simbolico che li rappresenti.

L’esperienza vissuta insieme al bambino può’ avere una grande carica emotiva: divertimento, complicità’, conoscenza reciproca, espressioni di affetto. E tutte queste emozioni, oltre a essere preziose per arricchire la nostra vita in generale, costruiscono delle esperienze formative efficaci.

Ecco le mie idee preferite:

  1. Un viaggio in un paese anglofono e’ sempre la mia prima scelta. Quest’anno non potra’ essere Natale a New York, o Capodanno a Londra, ma potrebbe essere un voucher per viaggiare più avanti nel 2021, o quando sara’ finalmente sicuro farlo.
  2. Giocare insieme a nomi, animali, città’, personalizzando le categorie al massimo (objects around the house, colours, clothes and accessories, food…)
  3. Gioco dei mimi tutti insieme. Questo gioco si adatta a tutti i livelli di inglese, perché non si parla durante il gioco, si tratta solo di indovinare la parola giusta!
  4. Cantare (e suonare, per i più bravi) una canzone di Natale da filmare e mandare agli amici come video di auguri di Natale. Volete mettere, rispetto ai video animati standard che inoltrano tutti?
  5. Serata in casa a guardare un film in inglese tutti sul divano, con tanto di popcorn e copertina.
  6. Guardare insieme un documentario (di arte, animali, ecosistemi, luoghi del mondo…) o un episodio di un reality/serie Tv adatta ai bambini (Lego Masters Australia per esempio, o uno show di cucina).
  7. Guardare insieme un tutorial per poi realizzare il progetto con i bambini: un lavoretto, un progetto tessile, una pettinatura, una ricetta, una cioccolata calda… scegliete l’argomento che accende l’entusiasmo dei vostri bambini.

CATEGORIA REGALI MATERIALI

Personalmente inserisco pochi giochi alla volta nell’ambiente dei miei figli, e ho osservato nella mia esperienza professionale in nidi, materne e playgroup pomeridiani, che meno giochi ci sono a disposizione, più i bambini giocano in maniera profonda e rilassata.

Ma l’aggiunta di nuovi oggetti nella vita dei nostri bambini e’ necessaria, visto che le loro necessita’ e i loro interessi continuano a cambiare man mano che crescono.

Ecco la mia lista di oggetti – giochi e non – che possono stimolare in inglese i nostri bambini:

8. Puzzle+attivita’. Questa combinazione offre la possibilità’ di affrontare un semplice gioco logico e intuitivo come il puzzle, e di arricchirla con una parte in inglese.

The world of dinosaurs, Sassi. World map puzzle, Orchard Toys. Book and jigsaw: London, Usborne.

9. Un gioco in scatola in inglese, facendo attenzione a scegliere il giusto livello di difficoltà’.

Monopoly Junior Miraculous Edition. Scrabble Original. Go Go English, Lisciani.

10. Un mazzo di carte tematiche. Le carte sono un ottimo gioco per i bambini perché si prestano a molteplici usi: si possono guardare, leggere, ci si può fare un castello di carte, o ci si può’ giocare come da istruzioni! Tra le tante possibilità’, vi consiglio questo bellissimo mazzo di carte di yoga che ho ricevuto in regalo da un’amica:

Yoga Pretzels cards deck

11. Una stampa da appendere, con una bella scritta in inglese. Le cose appese ai muri nella nostra casa sono dei continui messaggi subliminali (non fatemi iniziare a parlare di feng shui che non mi fermo più!). Scegliamo con cura una immagine e una frase che possa contribuire positivamente alla crescita dei nostri bambini. Ce ne sono di bellissime: già’ fatte e stampate, da stampare a casa, oppure potete disegnarle direttamente voi se siete artistici!

Stampa balene, posterstore.eu. Stampa Batman, Disenio.it. Stampa unicorno “Follow the rainbow”, wall-art.com.

12. Musica cantata in inglese (Cd, file digitali, vinile) C’e’ a chi possono piacere i classici Disney, chi e’ in eta’ da filastrocche, e chi e’ già’ al rock! Fate voi.

Tony Bennett and Lady Gaga, Cheek to cheek. Disney the platinum collection 2CD. Oasis, What’s the story morning glory.

13. Uno, o due, o cinque libri illustrati! I libri illustrati sono in prevalenza immagini, e di solito non hanno più di un paio di frasi per pagina. A volte possono sembrare per piccoli, ma trattandosi di una seconda lingua, le immagini hanno il compito di spiegare o integrare la storia, specialmente quando il bambino si trova davanti a parole completamente nuove. Ecco alcuni dei miei preferiti, ma potete pescare senza problemi tra gli altri titoli di questi autori:

Julie Morstad, Today. Kes Gray, Oi dog! Chris Haughton, Oh no, George

14. Un fumetto in inglese. Anche in questo caso, le immagini sono essenziali per narrare il contenuto della storia, che si presenta più diretta e sincopata. E’ un livello di difficoltà’ maggiore dei libri illustrati, ma può’ risultare molto efficace quando appassiona i bambini.

Barbie Comics, Big Dreams Best Friends. Spongebob Comics 2: Aquatic adventurers, unite!

15. Libro con CD. Un’altra soluzione che ci viene incontro e’ la storia di un libro raccontata su CD, che si può ascoltare a casa o in macchina, anche mentre si fa qualcos’altro. Poi il libro serve a riattivare i contenuti ascoltati. Questo regalo si addice anche alle famiglie in cui i genitori non si sentono abbastanza bravi per leggere in inglese ai figli.

Michael Rosen and Helen Oxenbury, We’re going on a bear Hunt. Usborne Young Reading, The wizard of Oz. Julia Donaldson, The gruffalo, Book and CD pack.

16. Un bell’activity book per occupare i bambini nei giorni troppo bagnati o freddi per uscire fuori. Questa categoria di libri ha intrattenuto i miei bambini in maniera eccellente durante il lockdown di marzo-aprile, quindi ormai ne ho di tutti i tipi. Contengono disegni, giochi, brevi pezzi di testo, e stickers. Non facili da trovare nelle librerie e cartolerie, ma facilmente reperibili online: ibs, giuntialpunto, amazon, bookdepository.

My Human Body stickers activity book, Hachette. Little children’s activity book, Usborne. I Spy Unicorn Activity Book.

17. Un calendario in inglese che accompagni i bambini tutto l’anno. Ce ne sono da scrivania o da appendere, family planners o universali, con una frase diversa ogni mese, o soltanto con i nomi dei mesi e dei giorni da imparare.

Family planner, Legami.
Calendario Be happy with your beautiful life, Legami.

18. Un oggetto di cancelleria con un messaggio positivo in inglese. Ci sono cose carinissime di Flying Tiger, Legami, e Mr Wonderful, per citare i miei preferiti. Oltre alla presenza fisica dell’oggetto nella quotidianità’, servirà’ spiegare al bambino la pronuncia corretta e il significato delle parole stampate. Così in seguito anche la sola vista dell’oggetto rimanderà’ al bambino un suono o una immagine ben precisa.

Gomma Tiger Copenhagen. Astuccio Take it easy, Legami. Notebook Mr. Wonderful.

19. Un oggetto per la tavola, che possa diventare un piacevole compagno durante i pasti quotidiani: una tovaglietta di plastica per la colazione, una tazza, o un piatto speciale?

Bottiglia in vetro, Mr. Wonderful. Tazza Today I choose happiness, Legami. Tovaglietta rigida dinosauri, H&M Casa.

20. E non manca certo la scelta per trovare dei capi di abbigliamento e accessori che riportano parole o frasi in inglese. Anzi forse e’ possibile affermare che sono più i capi per bambini con scritte in inglese, che in italiano! Qui l’importante e’ usare ogni occasione possibile per accendere quel messaggio. Per esempio: se mia figlia ha una maglietta con su scritto “beautiful princess”, avrò’ cura di dire, mentre gliela metto: “yes, you are my beautiful princess!” così attivo il messaggio e lo carico emotivamente (amore, affetto, gratitudine…)

E siamo arrivati a 20, come quest’anno che ci ha sfidati.

Questo non sara’ un Natale normale. Sempre che nella nostra famiglia regni la salute in questo periodo di pandemia, saranno giorni da passare prevalentemente in casa nostra. Niente viaggi lontano, niente pomeriggi noiosi e affollati nei centri commerciali, niente visite a parenti lontani, niente cene e cenoni e aperitivi con amici e colleghi, niente corse frenetiche a comprarci da vestire o farci i capelli per la cena speciale. Saranno giorni pieni di tempo da passare con le persone più importanti della nostra vita, che meritano il meglio del nostro tempo e della nostra energia.

Buon Natale a tutti i miei piccoli koala di oggi e di ieri, e alle loro famiglie!

(Il video di questo post, lo trovate al link https://youtu.be/kFQsgnZMNqk.)